Skip to main content

Allergie al polline

hay-fever-pollen1.jpg

L'allergia al polline si può manifestare sia con la rinite allergica, sia con l'asma.

La manifestazione più comune è il classico raffreddore da fieno che compare in primavera in occasione della fioritura delle graminacee. In realtà i sintomi della pollinosi possono presentarsi anche in altri mesi:

suffering-from-pollen-allergy.jpg

Negli ultimi anni si è assistito infatti al diffondersi di allergie nei confronti di molte altre piante tra cui alcuni alberi che, avendo un periodo di fioritura anticipato rispetto a quello delle graminacee, può comportare la comparsa dei sintomi fin dai mesi di gennaio- febbraio (il primo a fiorire è il nocciolo, seguito da ontano e betulla; anche il cipresso è un'importante fonte di pollini responsabili di allergie). Il periodo successivo (da marzo a giugno) è caratterizzato dalla pollinazione delle erbe da campo (in primo luogo le graminacee, ma anche le composite, la parietaria, la lanciuola ecc.). In alcune aree (es. Pianura Padana) inoltre, negli ultimi tempi, si è diffusa l'ambrosia che fiorisce alla fine dell'estate producendo pollini con un potere sensibilizzante particolarmente spiccato.

Come combattere l allergia al polline