Skip to main content

Consigli per gestire le allergie in casa

indoor-allergy-management.jpg

5 regole per chi ha un’allergia agli acari:

1. Sostituire i materassi e i cuscini di lana o di piume con altri in gommapiuma o poliuretano, da rinnovare ogni 2-3 anni.

2. Rivestire materassi e cuscini con "federe" antiacaro.

3. Esporre al sole materassi, cuscini e biancheria.

cleaning-products-allergy-management.jpg

4. Pulire la superficie esterna di cuscini e materassi, con particolare attenzione alle cuciture dove è maggiore la concentrazione degli acari.

5. Lavare con frequenza, anche 2 volte alla settimana, e ad alta temperatura tutta la biancheria da letto.

Consigli per togliere la muffa negli ambienti interni:

Qualità dell'aria

Cerca di ridurre l'umidità con impianti di climatizzazione e deumidificatori.

Materiali tessili

Evita moquette e tappeti in casa. Se non puoi farne a meno, scegli modelli a pelo corto e puliscili regolarmente a vapore.

allergy-management-hepa-filter.jpg

Investi nella tecnologia

Le spore di muffa sono talmente minuscole che i filtri dell'aria standard difficilmente riescono a catturarle. Per ridurre le spore di muffa in sospensione, installa un filtro dell'aria HEPA. Questi filtri estremamente sottili sono infatti in grado di intrappolare particelle atmosferiche quali pollini, acari della polvere, muffe e peli di animali, consentendoti di ridurre significativamente il particolato in sospensione dentro casa.

Preparati con cura

Attività quali passare l'aspirapolvere, spazzare o altri lavori di casa possono portare all'accumulo di grandi quantità di muffe e polvere. Usa una mascherina per ridurre l'esposizione. Per i pavimenti duri, passa prima la scopa e poi un panno umido per ridurre la quantità di polvere nell'aria. Esegui la pulizia con panni riutilizzabili in microfibra.

Prevenzione

Utilizza detergenti specifici contro le muffe.

Controllo

Controlla la casa per rilevare eventuali perdite o tracce di umidità visibili. La muffa ha un odore caratteristico che può aiutarti nella ricerca di eventuali punti di crescita. Controlla i bagni, i locali della caldaia e tutti i luoghi scarsamente ventilati, oscuri e potenzialmente umidi: sono questi i luoghi più adatti alla proliferazione delle muffe.

Se continui a soffrire di allergia domestica, potresti aver bisogno di una terapia farmacologica: clicca qui per scoprire le opzioni di trattamento a tua disposizione.